Ascolta Radio Bresciasette
Radio Bresciasette
Ascolta Radio Bresciasette
Radio Classica Bresciana

Da Magellano ai naviganti del Web

Ore 16:28 mercoledì, 23 gennaio 2013
"Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo, io sono la mente". Lo ripeteva spesso la prof.ssa Rita Levi Montalcini a chi le chiedeva cosa provasse ad aver fatto il giro di boa del secolo di vita.

Di fatto "la mente" di Rita è ancora qui con noi e continua a trasmetterci i suoi pensieri, le sue verità, i suoi lavori, le sue scoperte, le sue passioni, la sua forza, il suo entusiasmo, soprattutto attraverso i numerosi scritti che ci ha lasciato.

Tanti i libri pubblicati dalla prof.ssa Rita Levi Montalcini nel corso degli ultimi decenni; molti di questi ho avuto l' onore di presentarli insieme a lei nel corso della rubrica televisiva Panacea. Sono stati tutti incontri di estremo interesse; la Professoressa portava sempre idee innovative, oserei dire rivoluzionarie, di sicuro stimolanti e volte tutte a migliorare le condizioni di vita delle popolazioni povere del mondo e a favorire un progresso rispettoso dell' uomo e del pianeta terra. Rita Levi Montalcini ha sempre creduto nel grande valore della rete come mezzo per migliorare il futuro del mondo e nel 2006 diede alle stampe " I nuovi Magellani nell' er@ digitale ". Venne a Brescia e in trasmissione, negli studi di Teletutto, parlammo dell' era digitale e del meraviglioso mondo che essa schiude agli occhi dei " nuovi magellani". Perché il Nobel fa riferimento a Magellano e ai suoi viaggi per parlare dell'era digitale? Perché a cinque secoli di distanza, dopo aver esplorato e tracciato le vie del mare del cielo e della terra, l' uomo con la scoperta dell' informatica ha dato il via, più o meno inconsapevolmente, ad una vera e propria rivoluzione digitale.

"Andranno li omini e non si moveranno, parleranno a chi non si trova, sentiranno chi non parla". Questa profetica frase porta la firma del più grande scienziato di tutti i tempi, Leonardo da Vinci. Sono infatti molte le persone che percorrendo le vie del sapere e incontrandosi in rete, si scambiano informazioni e opinioni arricchendo così il proprio bagaglio culturale e cambiando spesso il proprio pensiero, la propria rotta per arrivare là dove non avrebbero mai pensato di giungere.

Proprio come Magellano che, per trovar una via più agevole alle rotte commerciali verso le Indie, finì per circumnavigare l'intero globo terracqueo. Chi sono dunque i " nuovi magellani " e quali spazi si prefiggono di scoprire? "Sono le nuove generazioni " spiega il Nobel "che, percorrendo le vie informatiche, lungo le strade di Internet, si avvalgono di innumerevoli informazioni... ". Punto di partenza per poter affrontare questioni drammatiche che ancora oggi gravano sull' umanità: povertà, fame, malattie, razzismo, analfabetismo.

Internet si trasformerebbe dunque da semplice strumento virtuale di comunicazione, aggregazione e scambio di idee in un mezzo concreto per aiutare le popolazione dei Paesi emergenti. "Parleransi e toccheransi e abbracceransi li omini, stanti dall'uno all'altro emisperio, e intenderansi i loro linguaggi". Auguriamoci che Leonardo abbia ancora una volta ragione su uomini e fatti e che questo suo pensiero possa diventare pensiero universale di fratellanza e pace tra i Popoli.

Di Internet, della rivoluzione culturale che ha portato nel mondo della scienza, della istruzione, informazione e comunicazione nonché dei pericoli che il suo uso-abuso può rappresentare per i più giovani navigatori, si era parlato a Panacea con la prof.ssa Rita Levi Montalcini e la sua più stretta collaboratrice e coautrice del libro, dott.ssa Giuseppina Tripodi.

Panacea a 7 anni di distanza ripropone l'intera intervista che sarà commentata in studio da Giovanni Caprara, giornalista responsabile della redazione scientifica del Corriere della Sera.



< Indietro
"La stanza dei fiori"
Mostra "La stanza dei fiori", pittrici botaniche nell'Ottocento francese, opere da collezi (...)
"Presentazione al tempio" del Perugino
Dal 9 aprile al 21 luglio 2019 la Pinacoteca ospita la "Presentazione al tempio" di Pietro (...)