ULTIM'ORA DI TELETUTTO
L'ALLARME: SECONDO ISTAT, PIU' CHE RADDOPPIATI I MORTI A BRESCIA
01-04-20 ore 17.44 Nei primi 21 giorni di marzo al Nord, in concomitanza con l'emergenza coronavirus, i decessi sono piu' che raddoppiati rispetto alla media 2015-19. Il dato emerge dalla nota esplicativa dell' Istat che accompagna i dati sulla mortalita' in Italia. Nell'analisi, che tiene conto di 1.084 comuni, si evidenzia in particolare la situazione di Bergamo, dove i decessi sono quasi quadruplicati "passando da una media di 91 casi nel 2015-2019 a 398 nel 2020". "Incrementi della stessa intensita', quando non superiori - si legge -, interessano la maggior parte dei comuni della provincia bergamasca"."Situazioni particolarmente allarmanti - sottolinea l' Istat - si riscontrano anche nella provincia di Brescia, nel cui capoluogo i decessi nelle prime tre settimane di marzo sono piu' che raddoppiati: da 134 nel 2015-2019 a 381 nel 2020. Va ancora rilevato come incrementi superiori al 200% siano presenti anche in capoluoghi come Piacenza o Pesaro.
altre news